Il lato B ( del matrimonio) di Pippa

Il primo bacio pubblico tra il principe Harry e l’attrice Meghan Markle (fonte “The Sun”)

Fatta la legge trovato l’inganno, anzi, “every law has a loophole” come si saranno detti Harry e Meghan dopo uno schianto di bacio nel parcheggio del club del Polo di Ascot.  Un’effusione ben poco emozionante in effetti ma capace con tutta probabilità di schiantare la regola del matrimonio perfetto di Pippa.

Pippa Middleton “damigella d’onore” al matrimonio della sorella il 29 aprile 2011

Per la sorellina di Kate, diventata famosa per il suo “upper class B side” mostrato al mondo intero mentre reggeva lo strascico della real sorella, è arrivato il momento di sfoderare il lato A. Ovvero il 20 maggio toccherà finalmente a lei lasciare tutti attoniti nella navata di una chiesa. Certo non sarà Westminster, certo non sarà principessa ma una certa dose di riflettori illumineranno solo lei. Al nuovo matrimonio dell’anno non ci sarà la regina perché non ci sono legami di sangue tra lei e i Middleton mentre Kate, in virtù del suo rango, non potrà ricambiarle il favore con lo strascico. Le presterà però i figli, i piccoli George e Charlotte per farle rispettivamente da paggetto e damigella. Ma la domanda che sta appassionando gli inglesi in realtà è: ci sarà o no Meghan Markle?

La chiacchierata attrice 35enne che si accompagna al principe Harry al momento non è prevista nella chiesa di St. Mark a Englefield, nel Berkshire dove si celebrerà il matrimonio. E fino a qualche giorno fa nemmeno nella vicina residenza dei Middleton  dove è stato organizzato il ricevimento. L’appariscente

Pippa Middleton e il futuro marito James Matthews

Meghan rischierebbe infatti far sentire Pippa come la povera sposa del migliore amico di Harry che lo scorso marzo se l’è vista tra i suoi invitati in Giamaica ed è finita a contar granelli di sabbia mentre tutti gli altri  guardavano Meghan. Lei, che è dal 2011 che probabilmente aspetta il suo momento ( ma forse anche qualche anno di più) non lo sopporterebbe. Così la piccola Middleton si sarebbe ricordata della regola che vige nei tradizionali matrimoni “bene”  inglesi : no Ring no Bring, niente anello, di fidanzamento o di matrimonio che sia al dito, niente invito.  Perfino William e Kate hanno potuto partecipare a un matrimonio insieme solo dopo due anni di fidanzamento. Come a dire che le ragazze “transitorie” non sono comprese nel “plus one” dell’invito. Cavillo che salverebbe a Pippa la faccia e il perfetto fondoschiena. I più informati insinuano addirittura che il sacro principio sarebbe stato evocato per boicottare la fidanzata del fratello dello sposo, tale Vogue Williams, modella carina ma certo non abbastanza “up”. Scelta probabilmente ritenuta sacrosanta da tutti. Che poi per coerenza lo stesso principio porterebbe ad escludere anche Meghan, bè, non è mica colpa di Pippa

 

La modella Vogue Williams ragazza di Spencer Matthews, futuro cognato di Pippa

Ma ecco il colpo di scena. Nel week end Meghan e Harry si fanno “beccare” da un paparazzo del Sun mentre lei gli augura buona fortuna per la partita di Polo con un bacio sulla bocca. Il primo in pubblico da novembre quanto i due hanno iniziato a frequentarsi. Il giornale annuncia che lei a questo punto sarà presente al matrimonio. Se sia un auspicio o un’indiscrezione ancora non è dato sapere. Ma certo a questo punto negarle l’invito non è più opportuno. Povera Pippa, avrà pure un brillante da 3 carati e mezzo al dito ma la faccenda dell’anello rischia di costarle molto più cara.
 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *